Mi sono persa nell’impossibile –

Mi sono persa nell’impossibile, ma l’impossibile mi 

dava la vita..

.Immagine

 

Questo pomeriggio è stato uno dei più strani degli ultimi mesi.

Iniziato con tanta voglia di avventura, di scivolare con la corda passando di albero in albero, di arrampicarmi come una piccola scimmietta (che poi sicuramente sarei finita con il culo per aria dopo solo 10 minuti, ma questi sono dettagli!), ma alla fine si è optato per il classico giro al mare, tanto per distinguersi dalla massa =)

Sono riuscita a perdermi, si! proprio lì dove vado da quando avevo 10 anni. Vagavo senza meta alla ricerca dell’auto perduta, camminando con lo smartphone in mano che fungeva da navigatore (santa tecnologia! Una salvezza per le persone con il senso dell’orientamento di un furetto in stato comatoso come me), insomma una scena di quelle da infilarsi in una buca e chiuderla con il cemento.

Ampio nervoso, quasi senza voce per una delle classiche sfuriate e pensieri a rotta di collo (come si dice a Roma) ma sono riuscita, comunque, a guardarmi intorno e ad osservare i colori estivi, l’aria di mare, quella che ti rimane addosso sulla pelle e una volta tornata a casa riesci a sentirla anche dopo la doccia. E’ più una sensazione piuttosto che un profumo. Perchè l’estate ha questa particolarità. Non ha profumi ma una miriade di sensazioni ed emozioni.

Riflettevo sull’amore, tanto per cambiare, e dentro la mia testa mi sentivo un po’ Carrie di Sex&the city e pensavo a quante cose possono esserci dentro una litigata. Quelle litigate dove tiri fuori tutta la rabbia che non sapevi neanche di avere, quelle che iniziano senza motivo o comunque con un motivo futile, e finiscono nell’urlarsi dietro di tutto e a non parlare più per tutta la serata.

Quelle dove lui ti dice “non sarò mai come tu mi vuoi” e lei dice “se non ti vado più bene puoi sempre prendere la tua strada e buona fortuna” e lui risponde “e quasi quasi lo faccio.” e in un attimo la litigata di spegne, nessuno dei due parla più ed il pomeriggio è andato a farsi fottere.

Però le parole sono rimaste, quelle rimangono sempre. Incastonate dentro come una pugnalata e ci si ripensa tutta la serata, un po’ incazzati per le brutte cose che sono state dette, un po’ domandandosi se forse forse in alcune cose non avesse ragione l’altro. Ma non lo ammetterai mai, perchè ovviamente c’è il caro buon vecchio orgoglio.

Ebbene in tutto questo io pensavo a quante persone sono realmente disposte a cambiare per amore. La frase “sono fatto così” che di solito i maschietti ci rifilano, a me è sempre sembrata un po’ una scusa perchè è molto più semplice buttar lì quella frase e fare spallucce piuttosto che combattere per tenersi stretta una persona e tentare di smussare i difetti.

Credo che molti rapporti potrebbero essere salvati se uno dei due fosse disposto a mettere da parte la frase “sono fatto così” e trasformarla, magari, in un “Sono fatto così, ma con il tuo aiuto potrei provare a migliorare”.

E’ “l’impossibile” stare con una persona che non ha minimamente intenzione di provare a smussare sè stesso.

Mi sono persa nell’impossibile. Ma l’impossibile mi dava la vita.

 

 

J.Ciriaci

 

Annunci

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. lillyslifestyle ha detto:

    “Mi sono persa nell’impossibile. Ma l’impossibile mi dava la vita.” che meraviglia!

    Mi piace

    1. kayrouge ha detto:

      Grazie, un bacio!

      Mi piace

  2. sherazade ha detto:

    Io sono fatta così. La cosa peggiore è pretendere di cambiare o volersi cambiare x amore. Si può trovare un punto d incontro nell accettarsi e se questo nn fosse possibile ‘quella’ persona nn è quella x noi.
    prima o poi il castello di sabbia crollera ‘ in un rantolo: ‘tu nn sei come ti credevo’.

    Sheragraziexavermiscovata

    Mi piace

    1. kayrouge ha detto:

      Eh… bel commento! Lo so, ma prima di arrivare a quel punto sarebbe bello se entrambi ci provassero in tutti i modi. E se poi dovesse finire per lo meno non ci sarà il rimpianto di non averci provato fino alla fine…

      Mi piace

      1. sherazade ha detto:

        L amore è un moto spontaneo nn può essere coercitivo. L amore è empatia. Le persone si scelgono per quel che sono in quell attimo nn per come le vorremmo. L altro deve essere completamentare nn la nostra fotocopia.
        sherabenguardare

        Mi piace

    2. kayrouge ha detto:

      Vero… Non sempre, però, ce ne ricordiamo…
      Dovrò scrivermelo su un post-it e attaccarlo in fronte 😉

      Mi piace

Dimmi cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...