Cinque anni di Diario di una fotografa turistica

11692523_10207001963070121_8116999596135945492_n

Oggi, WordPress, mi ha ricordato che sono passati cinque anni dalla nascita di questo blog, quando ho letto la notifica, stamattina, mi sono meravigliata per quanto velocemente passi il tempo. 5 anni!! Sembra ieri.

Sembra ieri il giorno della mia prima stagione in Toscana, sembra ieri la mia partenza per quel paradiso di Zanzibar e per tutti gli altri viaggi che sono seguiti e che mi hanno trasformata nella persona che sono.

19599_10206406705669058_8539496070774079174_nDiario di una fotografa turistica è stato il mio porto sicuro durante questi anni ma, nello stesso tempo, il mio inferno quando l’ispirazione non c’era, sembrava essersi volatilizzata e io mi ritrovavo davanti al foglio bianco a disperarmi. Perchè per chi, come me, vive di scrittura non c’è inferno peggiore della mancanza di ispirazione, ci si sente svuotati, insulsi. Durante questi anni ho imparato a convivere con questi lati di me, momenti in cui la creatività è a mille e mi ritrovo a scrivere di getto centinaia di pagine e, altri momenti, in cui odio tutto ciò che scrivo. Ma ho capito che anche questo fa parte di me.

In cinque anni ho avuto modo di crescere, migliorare, sbagliare, cadere e rialzarmi più forte di prima. Sono andata avanti sempre con le mie contraddizioni, ho avuto picchi massimi di creatività fotografica e altri momenti in cui ne ero, quasi, disgustata. Fissavo la mia reflex (che poi, nel corso degli anni, sono diventate tre) poggiata sulla scrivania e sentivo il rifiuto verso il mio stesso ossigeno. Ne ho sofferto e ne soffro parecchio ma, come ho scritto poco fa, ho accettato anche questo di me. Il fatto che io sia completamente ingestibile, che inizi progetti nuovi con la stessa facilità e compulsività con cui acquisto online centinaia di oggetti.

In questi cinque anni ho visto tantissimi posti nuovi, mete conosciute ed ambite e altre meno note ma, nonostante questo, stupende. Ho adorato vivere alla giornata, con la mia valigia rosa sempre pronta, il passaporto fisso nella borsa e la pelle perennemente abbronzata. Adoravo la morsa allo stomaco prima di un lungo viaggio solitario, dove non sapevo cosa sarebbe successo e proprio per questo mi sentivo eccitata, una sorta di eroina. Ho trascorso mesi vivendo, di riflesso, le storie che gli ospiti di un villaggio mi raccontavano: il loro primo incontro, il loro viaggio di nozze, quando sono nati i loro figli, la ragazzina che ha preso la cotta per l’animatore. Mi nutrivo delle storie degli altri e riuscivo anche a farne indigestione tanto che, al termine della stagione, avevo il bisogno assoluto di solitudine e della routine.

Adesso mi guardo e vedo una persona cresciuta, sempre piena di contraddizioni, in un perenne stato di amore/odio per la sua “arte”, ovviamente in continua evoluzione sul piano tecnico e professionale. Kay Rouge è questo. Per diversi anni sono state due persone distaccate, l’una l’opposto dell’altra e, proprio per questo, anime gemelle. Ad oggi posso dire di aver trovato il giusto compromesso tra le due. Sono una donna che si sta, ancora, realizzando (e forse non si raggiunge mai la realizzazione al 100%) ma una donna felice. Felice con il suo fidanzato, anche se spesso e volentieri sparisce in giro per il mondo (ma d’altronde cosa ci si poteva aspettare da una come me?), felice con la sua famiglia imperfetta, felice con i suoi amici stretti e quelli arrivati di recente, felice con la sua scrittura e la sua fotografia (anche se forse non diventeranno mai il mio primo lavoro, anche se spesso odio tutto ciò che viene realizzato dalla mia mente), felice con il mio attuale lavoro (anche se non è ciò che ho sempre fatto e non sarà il lavoro della mia vita), felice con gli studi che ho, finalmente, deciso di intraprendere. Lo posso dire. Sono felice.

E lo sono sempre stata, nonostante tutto.

E, quindi, auguri a Diario di una fotografa turistica per questi 5 anni di cambiamenti e di crescita.

E 4.974 grazie a tutti voi che mi leggete e mi seguite dall’inizio o, anche solo, recentemente. 

J.Ciriaci

 

 

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    Personalmente, voglio semplicemente dirti questo: ti auguro che questa felicità continui ad essere sempre presente nella tua vita. Gli alti e bassi, come dici anche tu, non mancano mai e si divertono a farci sclerare… Ma spero che la felicità prenda sempre il sopravvento su tutto 🙂 Un abbraccio

    Liked by 1 persona

    1. Wapun ha detto:

      P.S.: Comunque sono Aurora… Non so perchè ma sono venuta fuori come Anonimo 😉

      Liked by 1 persona

      1. Kayrouge ha detto:

        Non so perchè ma l’avevo immaginato! Grazie e sai bene che la stessa cosa è reciproca 🙂

        Mi piace

  2. Mario90 ha detto:

    Tuo blog é davvero interessante, quano leggo i tuoi post e vedo le fotografie ho subito la voglia di partire subito per il prossimo viaggio! Complimenti e avanti cosi´, ai prossimi 5 anni!
    Forse fai anche un giretto sul mio blog http://www.vacanzebox.it
    Tanti saluti, Mario

    Liked by 1 persona

    1. Kayrouge ha detto:

      Grazie Mario e benvenuto sul mio blog 🙂

      Mi piace

Dimmi cosa ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...